Home   |   Bio   |   News   |   Prossimi impegni   |   Repertorio   |   Discografia   |   Foto   |   Audio   |   Video   |   Press   |   Contatti








  ARCHIVIO NEWS




07/02/2019
Gianna Fratta dirige "Histoire de Carmen"



...continua


30/01/2019
Gianna Fratta docente alla Bocconi di Milano



...continua




  FOLLOW ME


       





  NEWS 


07/09/2013

Gianna Fratta per il decimo anno si conferma direttore principale del Festival d'arte Apuliae


Dieci edizioni, dieci appuntamenti, dieci tra anfiteatri, palazzi, cortili, chiostri, piazze, teatri e castelli, dieci serate nei borghi di Capitanata sempre affollati da centinaia di spettatori accorsi anche nei centri più piccoli per assistere agli spettacoli proposti dal Festival d’arte Apuliae.

La decima edizione della manifestazione itinerante dei Monti Dauni, che si è chiusa il 16 agosto a Celenza Valfortore, può senz’altro tracciare un bilancio altamente positivo: dal 21 giugno eventi si sono susseguiti a Foggia, Lucera, Torremaggiore, Casalvecchio di Puglia, Castelluccio dei Sauri, Biccari, Roseto, Celenza Valfortore, pubblico sempre numeroso venuto da ogni parte della provincia e non solo, spettacoli variegati ed eterogenei che hanno reso omaggio a Giuseppe Verdi, all’opera comica del Settecento con l’allestimento della Serva Padrona di Pergolesi, a pezzi poco eseguiti come il Gran Duo di Bottesini, ma anche a Fred Buscaglione e Domenico Modugno.

E se il Festival è diventato un appuntamento fisso dell’estate di Capitanata è grazie soprattutto alle scelte e alle proposte affascinanti della direzione artistica lungimirante e coraggiosa del maestro Dino De Palma, violinista foggiano che si contraddistingue in Italia e all’estero per le sue programmazioni originali e basate sull’ideazione e sulla produzione in loco di eventi spesso in prima assoluta.

Una sfida vinta per la decima volta, un’altra scommessa difficile per il coraggio di proporre musica colta dove mai era stato fatto: “Quest’anno non soltanto siamo riusciti a coinvolgere comuni più grandi come Torremaggiore e Lucera – dichiara soddisfatto De Palma - ma anche a offrire eventi di pregio tutti prodotti in Puglia, secondo un’idea di programmazione sempre innovativa che assicura la presenza in cartellone delle grandi realtà artistiche del territorio, tra musicisti e cantanti che esportano il nome della Puglia nel mondo. Mi riferisco in particolare all’Ensemble Umberto Giordano di Foggia in partenza per un lungo tour nei più importanti teatri del Sudamerica in cui proporrà uno degli spettacoli del Festival d’arte Apuliae, alla direzione di una direttrice foggiana nota in tutto il mondo, Gianna Fratta, e alle numerose presenze di altri artisti pugliesi di grande valore”. 

Grande affluenza per tutti gli spettacoli: “La serva, il padrone e i due virtuosi”, andato in scena a Biccari, Torremaggiore, Lucera e a Celenza, è stato uno sfoggio di virtuosismo strumentale, vocale e umano sulle note di Bottesini e di Pergolesi. Seguitissimi anche i due omaggi al grande operista italiano Giuseppe Verdi in occasione del bicentenario della nascita: “Viva Verdi!” è stato il tributo del Festival Apuliae al più prolifico compositore d’opera italiano sulle note de La Traviata, Rigoletto, Macbeth e Falstaff. Molto apprezzati anche gli appuntamenti più “leggeri” proposti dal Festival Apuliae, ossia i due omaggi a Fred Buscaglione e Domenico Modugno.

Sostenuto da numerosi enti pubblici e privati, tra cui spicca la Regione Puglia con l’Assessorato al Mediterraneo, il Festival d’arte “Apuliae” è una delle realtà culturali del territorio della Capitanata che si pone come evento estivo di riferimento per la qualità delle scelte artistiche e per la capacità di produzione degli spettacoli, che ogni sera accendono i riflettori su piccoli borghi, piazze, chiostri, palazzi ducali e anfiteatri con la finalità di valorizzare la buona musica e le bellezze architettoniche e culturali della Provincia di Foggia.

Fonte: www.festivalapuliae.it

 




Partita iva : 03494060712
Copyright 2011: Gianna Fratta - Tutti i diritti riservati